CONFESSIONI ESTIVE #4

Le gocce di pioggia corrodevano il marmo grezzo della mia anima

Scivolando giù come impotenti lacrime

 

L’indomani mi sarei svegliato ancora indaffarato

Pieno di cose da fare

L’indifferenza avrebbe vegliato su di me

Vuoto di parole da dire

Annunci