SILENZIO

In città mi ritrovai affogato in una cacofonia di insopportabili urla ed isteriche grida

 

Sospettosi sguardi penetravano attraverso il mio corpo come laser in cerca di risposte

E la mia pelle bruciava sfrigolando atrocemente sotto il peso di quelle brevi domande

 

Mondo immondo, indegnamente rammendato con scucite toppe di ipocriti principi

 

Tappo le orecchie, in cerca di un qualsiasi silenzio

Stappo la birra, in cerca di un qualsiasi rumore

Strappo la vita, non avendovi trovato niente

Annunci